Perché le api amano il caffé?

lunedì, 01 aprile 2019

Perché le api amano il caffé?

3 esempi affascinanti

Mmm ... caffè!

Il caffè pronto da bere è diventato, senza timore di smentita, uno dei piaceri che mette d'accordo anche le nazioni! Il sapore unico e la caffeina contribuiscono a rendere questa bevanda la più amata di cui ormai non si può fare più a meno. Non bisogna dimenticare che la caffeina ha una forte azione eccitante sul sistema nervoso centrale, soprattutto a livello corticale. Ma perché il caffè contiene caffeina?

Caffeina come pesticida naturale

Non è un caso che la pianta del caffè contenga caffeina. Questa agisce come un pesticida naturale creando un sistema di difesa integrato contro numerosi parassiti (lumache, formiche...). Ma ci sono anche insetti che volano, nel vero senso della parola, sulla caffeina.

Nella pianta del caffè troviamo le cosiddette bacche rosse (frutti del diametro di una ciliegia che avvolgono due noccioli aderenti l'uno all'altro). Ciascuna bacca racchiude un seme piatto. Nelle ciliege delle piante di caffè troviamo il nettare di caffeina: un vero e proprio mix di fascinazione per numerosi insetti come le api. Il motivo per cui milioni di api da miele volano su queste piante per succhiare il nettare di caffè non è puramente casuale, il gusto indiscutibile ma soprattutto il nettare che si trova al suo interno rendono questa bevanda irresistibile anche per le api!

Ogni amante del caffè conosce le proprietà benefiche della caffeina: affina la concentrazione e migliora la memoria a lungo termine. Oh, cosa faremmo senza caffè? Non solo gli esseri umani, ma anche le api apprezzano gli effetti versatili del caffè. E questo è lo stesso con loro come con noi.

1. La caffeina aiuta la memoria

La caffeina, componente dietetico non nutriente, perchè non apporta componenti alimentari essenziali all'organismo, è tuttavia ricca di calcio, magnesio, sodio, potassio, cromo, vitamina E e B. Quindi non ha un effetto positivo solo sulla memoria a lungo termine. Uno studio ha dimostrato che le api apprezzano molto l'effetto rinvigorente della caffeina, tornando a volare sulle bacche in cerca di questo nettare tanto prezioso. Grazie alla caffeina contenuta nel loro nettare, questi fiori rimangono anche più a lungo nella memoria delle api.

2. La caffeina aumenta la produttività

Le api ricordano sempre quali sono i fiori contenenti caffeina perchè amano il calcio contenuto al loro interno. Per questo motivo, si concentrano soprattutto su questi fiori tralasciando gli altri. Quindi non perdono tempo a impollinare i fiori sbagliati.

3. La caffeina diventa rapidamente un'abitudine

Le api memorizzano rapidamente gli effetti rinvigorenti della caffeina e continuano a ricordarsene. Con il passare del tempo, le api sviluppano un gusto per il nettare di caffeina - proprio come facciamo noi al mattino: una tazza di caffè tutte le mattine è doverosa.

Questi tre fatti mostrano chiaramente quanto sia alto il tasso di caffeina nelle api. Ma non è tutto, perché quando le api scoprono fiori con nettare di caffeina al loro interno, volano di nuovo sull'alveare per "comunicare" alle altre dell'affascinante scoperta e condurle fino al luogo di culto. Meraviglioso, vero?

Se volete dare una piccola gioia alle nostre amiche api, potete cercare di piantare i semi di caffè nel giardino o nel balcone di casa vostra. Una pianta, quella del caffè, che ama il caldo e i luoghi ombrati.