venerdì, 03 aprile 2015

BBQ: consigli e suggerimenti di preparazione!

Organizzare un barbeque sembra una cosa molto semplice, ma quali sono i segreti per preparare cibi buonissimi e sorprendere gli ospiti? Tanti sono gli interrogativi, è meglio il barbecue a gas, elettrico o a legna? quanto e come deve cuocere la carne? che tipo di spezie devo usare? quali sono le migliori? Cerchiamo insieme di risolvere questi interrogativi al fine di poter preparare un gustose ed allegro BBQ!

Il BBQ è diventato un "must" anche per noi italiani, che con l'arrivo della bella stagione, diamo libero sfogo alla nostra passione per la cucina all'aria aperta, invitando parenti e amici per assaggiare le nostre specialità alla griglia. Ma ci sono delle regole da seguire per ottenere un BBQ perfetto? Grigliare sembra semplice, ma occorre prestare attenzione a delle piccole regole di base. Vediamo quali sono:

  • Per prima cosa occorre scegliere un luogo idoneo dove posizionare la griglia (soprattutto le griglie portatili). Serve un posto in giardino piuttosto che sul terrazzo di casa, in una posizione piana e stabile e protetta dal vento al fine di evitare cadute involontarie o disperisioni di calore. Va bene qualsiasi tipo di griglia anche se, una tra le migliori, resta quella a legna, che dona alla carne un tipico gusto leggermente affumicato, davvero delizioso. Per chi predilige la legna, è sconsigliato l'uso di legne resinose come il pino o il larice, mentre è indicato l'uso di legna forte come ulivo, quercia o fassino. Per aromatizzare le braci e quindi dare migliore sapore alla carne, si possono mettere a bruciare insieme alla legna qualche rametto di rosmarino o foglie di alloro.
  • Il BBQ va acceso con un discreto anticipo in modo da ottenere una buona brace che farà cuocere la carne in modo uniforme e omogeneo. Il consiglio è quello di accenderlo circa 45 minuti prima di posizionarvi la carne sopra.
  • Per ottenere bistecche morbide e gustose, si consiglia di togliere la carne dal frigo circa 30 minuti prima, al fine di evitare il classico "shock termico" freddo/caldo a cui viene sottoposta. Per questo motivo è consigliabile marinarla e lasciarla riposare fuori dal frigorifero, a temperatura ambiente. 
  • Per quanto riguarda le spezie potete dare libero sfogo alla fantasia e al vostro gusto personale. In linea generale sono consigliate spezie come cumino, rosmarino, chili, miscele di spezie piccanti o dolci, spezie affumicate, sali arricchiti con aromi vari, dai petali di rosa al limone. La marinatura deve essere sempre fatta prima, ovvero a carne cruda e lasciata riposare un po' prima di cuocere, cosi da poter dare alla carne il tempo giusto per trattenere gli aromi. Ricordiamo di non usare molto olio per la marinatura, oppure di asciugare bene la carne prima di metterla sulla griglia.
  • Un altro segreto sta nel tipo di calore e nel tempo di cottura da adottare. A seconda degli alimenti da cuocere, il calore dovrebbe essere inversamente proporzionale rispetto alle dimensioni del cibo. Anche i tempi di cottura dipendono molto da questo. Cibi di grosse dimensioni devono essere cotti lentamente, utilizzando un calore basso, mentre quelli piccoli è meglio cuocerli a calore elevato e per poco tempo. Per tale motivo è meglio scegliere pezzi di dimensioni simile da posizionare sula griglia tutti insieme al fine di cuocerli uniformemente. Il pesce e le verdure hanno tempi di cottura inferiori rispetto alla carne e se ne consiglia la cottura con la pelle al fine di evitare sfaldamenti e rotture.
  • Altra regola fondamentale sono le fiamme. In qualsiasi tipo di BBQ le fiamme non ci devono mai essere poichè brucerebbero i cibi senza cuocerli. La carne, il pesce o le verdure infatti, devono cuocersi lentamente con il calore della brace.

Ora non vi resta che invitare amici e parenti e apparecchiare una bella tavola all'aperto per guastarvi i frutti del vostro lavoro! Buon appetito!

Silvia