Nove spezie indispensabili

martedì, 25 aprile 2017

Nove spezie indispensabili

Le spezie sono così tante che, se da una parte sono in grado di accontentare praticamente tutti i gusti, dall'altra parte possono farci perdere l'orientamento in cucina: "che spezia sta bene con questa ricetta?" è una domanda che ci si pone spesso. Ovviamente, spesso la risposta è legata ai gusti personali. Esistono, però, delle spezie che potremmo definire "universali" o "tuttofare", quelle che non possono davvero mancare in cucina.

Alcune spezie, infatti, hanno un maggiore grado di versatilità rispetto ad altre spezie il cui uso è limitato a poche pietanze, rivelandosi quindi senz'altro più pratiche, poiché si adattano a una miriade di piatti diversissimi.

Quali sono quindi le spezie davvero necessarie per il tocco finale? Ecco la nostra classifica:

  1. pepe
  2. peperoncino
  3. paprika
  4. noce moscata
  5. coriandolo
  6. cumino romano
  7. cardamomo
  8. foglie di alloro
  9. cannella

Perché proprio queste nove spezie?

Per un tocco piccante:

  • pepe - forse la spezia tout-court. In passato, il pepe costava più dell'oro. E a ragione: si sposa praticamente ad ogni pietanza, donandole, in base alla varietà, un gusto più o meno piccante.
  • peperoncino - una spezia da sempre immancabile, ma ora più popolare che mai. Proprio chi impara a conoscere a fondo il mondo dei peperoncini scoprirà ben presto che le diverse varietà non solo si distinguono per il diverso grado di piccantezza, ma anche per l'aroma. Il peperoncino si sposa bene con quasi tutte le altre spezie.

Per un tocco in più:

  • paprika - la cugina delicata del peperoncino si contraddistingue per il suo aroma fruttato. La paprika in polvere è infatti estremamente versatile e si adatta perfettamente a piatti a base di carne, zuppe, salse, ma anche pesce e molto altro.
  • noce moscata - una spezia che conferisce un aroma gradevole ed esotico ad ogni pietanza. Ma attenzione: va dosata con estrema cautela. È ottima con verdure o piatti a base di patate, ma è indispensabile in alcun preparazioni a base di panna o nella preparazione della besciamella. La noce moscata dà il meglio di sé quando abbinata con pimento o finocchio.
  • coriandolo & cumino - due spezie poco diffuse in Europa, ma che rappresentano la base per miscele più popolari come il curry. Il motivo per cui abbiamo accoppiato queste due spezie è presto detto: si sposano perfettamente, sebbene siano ottime anche se usate singolarmente. Il coriandolo è in grado di conferire un aroma speciale ad ogni ricetta, mentre il cumino (quello vero e proprio, non quello comune europeo), anche con una minima quantità, dona profondità alle pietanze.
  • cardamomo - la terza spezia più cara del mondo rende più raffinato ogni piatto grazie al suo caratteristico aroma. Attenzione, però: ha un sapore molto intenso e quindi è sufficiente una quantità minima.
  • foglie di alloro - la si pensi come si vuole, ma è indubbio che l'alloro riesca a dare ai piatti insipidi proprio quello che mancava. Incredibilmente perfetto con il riso e ideale per salse, gulasch, crauti e pietanze saltate in padella.
  • cannella - la spezia regina di moltissimi dolci, ma è tutta da scoprire anche in piatti salati. Infatti, non può mancare in molti piatti a base di carne della cucina orientale. Si sposa perfettamente con agnello, curry e moussaka.

I nostri consigli

  • Conservate le spezie chiuse ermeticamente in barattoli o sacchetti apoositi. Si tenga presente, però, che l'aroma va a perdersi in ogni caso dopo circa un anno, anche in caso di corretta conservazione.
  • Non esponete le spezie al vapore, evitando quindi di riporle sopra il piano cottura.
  • Preferite l'acquisto di spezie non macinate, poiché quelle macinate perdono sapore velocemente. Inoltre, molte spezie sprigionano tutto il loro aroma pieno se appena sminuzzate: questo vale soprattutto per cardamomo e noce moscata. Considerate quindi di procurarvi un mortaio, che si rivelerà un ottimo investimento.
  • Come sempre, anche qui ci sono naturalmente le eccezioni: la cannella e la paprika mantengono bene il loro aroma anche se macinate, mentre il peperoncino conserva la sua piccantezza.