Ricetta della Harissa

giovedì, 19 novembre 2020

Ricetta della Harissa

La Harissa è una delle salse nordafricane più famose. Ha la consistenza di una pasta, simile al concentrato di pomodoro ed è particolarmente apprezzata in Marocco, Tunisia, Libia ed Algeria. Viene utilizzata sia come condimento che come ingrediente per svariate pietanze, come cuscus, minestre, insalate o il kebab, a cui conferisce un aroma intenso e piccante. Spesso viene servita come antipasto accompagnata con olive e del pane.

Ingredienti tipici

Non esiste un'unica ricetta per la Harissa, perché la composizione varia leggermente da regione a regione e talvolta persino tra le varie famiglie. Gli ingredienti tipici sono peperoncino, aglio, olio d'oliva, coriandolo, cumino, carvi e pomodoro. Talvolta a questa miscela si può arrivare ad aggiungere ben 20 ingredienti diversi! Si può trovare sia la versione in pasta che quella in polvere.

Origine

La Harissa ha origine in Tunisia, dove i peperoncini vennero importati dagli spagnoli e si diffusero presto tra la popolazione locale. Dalla Tunisia, la Harissa si è rapidamente diffusa in tutti gli altri stati del Maghreb, dove talvolta viene persino gustata a colazione.

Sapore

La Harissa è innegabilmente una miscela piccante e speziata, sia che la si gusti nella versione in polvere che in quella in pasta. A seconda degli ingredienti utilizzati avrà un carattere diverso: aggiungendo più menta o paprika, il sapore sarà più dolce, fruttato e fresco. Il grado di piccantezza dipende anche molto dal tipo di peperoncino che viene impiegato nella sua preparazione.

Ricetta della pasta Harissa

La pasta Harissa ha un sapore migliore se preparata al momento. Ecco una ricetta per prepararla.

Ingredienti principali:

  • 10 peperoncini grandi (scegliere la varietà in base al grado di piccantezza desiderato)
  • 1 spicchio d'aglio
  • ½ cucchiaino di semi di coriandolo
  • ½ cucchiaino di cumino
  • ½ cucchiaino di carvi (detto anche cumino dei prati o comino)
  • olio d'oliva
  • sale

Ingredienti opzionali (a seconda del gusto personale):

  • basilico
  • aceto
  • cipollotti
  • zenzero
  • menta
  • olive
  • scorza d'arancia (non trattata)
  • paprica
  • prezzemolo
  • erba cipollina
  • succo di limone
  • scorza di limone (non trattata)

Preparazione

  1. Tagliare a metà i peperoncini e privarli dei semi e della polpa. Quindi tagliarli a pezzetti.
  2. Tritare l'aglio e metterlo in un mortaio con i pezzi di peperoncino. In alternativa è possibile utilizzare un frullatore o un tritatutto. Pestare o tritare il tutto fino a formare una sorta di pasta.
  3. Tostare il cumino, i semi di coriandolo e il carvi in una padella senza olio per circa due minuti.
  4. Macinare le spezie tostate fino a ridurle in polvere e aggiungerle alla pasta.
  5. Mescolare di nuovo bene e aggiustare di sale.
  6. A seconda del gusto personale è possibile aggiungere gli ingredienti opzionali a proprio piacimento.

La pasta deve essere conservata in frigorifero e consumata il prima possibile. Per fare in modo che si conservi più a lungo è possibile inserirla in un vasetto e aggiungere dell'olio d'oliva fino a coprire completamente la pasta. In questo modo la pasta rimane protetta dal contatto con l'aria e si può conservare in frigo un po' più a lungo.

Harissa in polvere

Ovviamente la versione in polvere della Harissa si può conservare molto più a lungo rispetto alla pasta. Prepararla è molto semplice: basta utilizzare gli ingredienti sopra descritti nella loro forma essiccata e miscelarli per bene. In questo modo avrai la tua Harissa in polvere personale!