Consigli per la marinatura

lunedì, 09 maggio 2016

Consigli per la marinatura

Dopo aver selezionato la carne e le verdure giuste per la grigliata, è il momento di marinarle per renderle perfette e gustose!

Una marinatura come si deve rende il tuo piatto e la tua grigliata ancora più piacevole. Ne esistono di diversi tipi, dalle più semplici alle più originali e complicate. L'importante, nel condire, è sempre la regola d'oro: "È meglio condire poco e adeguare il piatto in seguito, che esagerare con il condimento e rovinare tutto!".

Ma cosa sono le marinature? Quanti tipi ne esistono? Analizziamo insieme qualche curiosità a proposito delle salse per il barbeque! 

Per i puristi: niente grassi, ma solo sale e pepe!

Più minimale di così non si può. Basta un pizzico di sale e pepe su carne e verdure e un salto sul grill e il gioco è fatto. Sale e pepe mantengono praticamente inalterato il gusto della carne e questo condimento è perfetto per tutti i veri intenditori.

Ci sono diverse scuole di pensiero relative al momento della salatura: è meglio condire prima o dopo la cottura su griglia? Molti raccomandano di salare solo dopo aver grigliato la carne, per non farle perdere l'acqua ed evitare che si secchi. Per altri, è meglio salare e pepare prima (anche 12 ore prima!) poiché il sale cambia la struttura della carne e permette, durante la grigliata, di far riassorbire l'umidità e, di conseguenza, lascia la carne morbidissima. 

Che vengano usati prima prima o dopo, sale e pepe non devono mai mancare!

La marinatura per gli amanti delle erbe e dei profumi

La marinata perfetta dipende naturalmente dai gusti personali. È possibile miscelare tantissimi tipi di spezie e sapori, ma ci sono alcune regole di base che vi elenchiamo di seguito:

Ogni marinata degna di questo nome ha sempre una base composta da tre ingredienti di base: olio, erbe e un componente acido.

  • Olio: utilizzare la migliore qualità, scegliere oli resistenti al calore e prediligere l'olio di oliva o di noci, che non bruciano rapidamente. La regola principale: più fine è la carne (o le verdure) e più olio è necessario, altrimenti si rischia di avere una grigliata secca.
  • Ingrediente acido: si può scegliere succo di limone o aceto, così come una bevanda alcoolica come birra, vino o addirittura caffè!  
  • Spezie: in questo caso, non esistono limiti. Mescola tutto quello che ti piace. Le spezie che si adattano meglio alla grigliata sono il rosmarino, l'aglio, il peperoncino, la cipolla e il timo! Non dimenticare un cucchiaino di miele, che creerà una bella crosticina gustosissima! 

Qualche consiglio extra....

  1. A seconda di quanto è grande il pezzo di carne che si vuole marinare, è necessario lasciarlo riposare diverse ore prima nella marinata prima della cottura. In caso contrario, la carne non assorbirà il condimento e non prenderà il sapore. Per pezzi molto piccoli, come ad esempio gli spiedini, basteranno circa 30 minuti, per piccole cotolette o bistecchine da 1 a 3 ore. Per una bistecca alta, è necessaria una marinatura di almeno 6 ore, fino a mezza giornata! È importante che la carne venga ricoperta completamente dalla marinatura.
    Naturalmente, questo vale anche per le verdure, che dovranno riposare nella salsa da marinatura almeno mezz'ora prima della grigliata. 
  2. Utilizzare solo recipienti di acciaio inox, altrimenti la salsa potrebbe assorbire gusti diversi (ad esempio nelle ciotole di alluminio).
  3. Tamponare la carne accuratamente prima di cuocerla. Il sapore della salsa viene assorbito all'interno delle fibre della carne. L'olio in eccesso sulla parte esterna è da eliminare, in quanto potrebbe gocciolare sui carboni ardenti, bruciare e fare fumo, il quale distorcerà il gusto della carne e delle verdure, rendendole amare.

Per concludere questo articolo, vi presentiamo i tipi di marinate più comuni: 

Marinate acide

Sono le più tipiche, quelle già elencate precedentemente e composte da olio, erbe e un elemento acido. Queste hanno il vantaggio di lasciare la carne particolarmente morbida, in quanto l'acido coagula le proteine. 

Marinate dolci

Prova ad usare come base per la marinata il succo di mela, aggiungi un cucchiaino di zucchero o miele e le tue spezie preferite e il gioco è fatto! È possibile aggiungere anche frutta fresca, come ad esempio ananas e mango, mescolati con zenzero, aglio e cipolla, che daranno un sapore esotico ai tuoi piatti! 

Marinate all'olio

Questi marinate sono preparate con olio vegetale resistente al calore (ad es. girasole o di colza) e un pizzico di sale. Ideali per chi non ama i sapori forti delle spezie.

Marinate gustose con erbe e spezie

La base è la marinata di olio, mescolata con erbette tagliate in piccole dimensioni. 

Marinate a secco

Questo tipo di condimento è costituito da erbe e spezie tritate e strofinate direttamente sulla carne, senza l'utilizzo di oli. 

Marinate cremose

Vengono preparate utilizzando yogurt, ketchup o senape, mescolati a erbe e spezie.