La salvia: gustosa e sana!

mercoledì, 11 novembre 2015

La salvia: gustosa e sana!

La salvia si può trovare praticamente ovunque nel mondo. Uniche eccezioni l’Antartide e l’Australia. Proprio grazie a questa diffusione, è nota all’uomo da migliaia di anni, oltre ad essere particolarmente apprezzata sia come spezia che come pianta medicinale.

La salvia appartiene alla famiglia delle Lamiaceae. Nel mondo possiamo trovare circa 1000 specie diverse di salvia, la maggior parte delle quali sono piante erbacee o sottospecie. In queste diversità compaiono grandi differenze, si passa da arbusti alti anche più di un metro a piantine alte solo un paio di centimetri.

Anche i fiori possono avere caratteristiche molto diverse. Ad esempio in Europa centrale la salvia comune ha fiori viola e bianchi. Troviamo anche altre specie con fiori di un rosso vivo o arancio luminoso.

Nonostante le numerose differenze, tutte le specie e sottospecie hanno una particolarità che le accomuna: le foglie di colore grigio-verde e feltrose al tatto.

In Europa, la salvia è cresciuta inizialmente in Dalmazia e in Macedonia ma si è diffusa ben presto in tutto il continente. Intorno alle proprietà medicinali di questa pianta, troviamo diverse leggende millenarie.

I Druidi pensavano addirittura che si potesse risorgere dalla morte con l’aiuto della salvia, mentre durante il Medioevo, in Europa, si pensava che potesse guarire dalle pestilenze. Solo più tardi questa preziosa spezia è stata utilizzata in cucina.

Ancora oggi, in alcune zone del Mediterraneo, in Crimea, Irlanda, Scandinavia e USA viene ampiamente usata come medicamento.

La salvia ha un aroma forte e amarognolo, ciò è dovuto agli elementi contenuti nell’olio essenziale e nei tannini. Nella cucina italiana è ampiamente utilizzata insieme a carni, pesce, pollame e selvaggina.

La salvia può essere utilizzata sia fresca che secca. Il nome di questa spezia deriva dal latino “salvare”, quindi guarire. Viene dunque utilizzata contro tosse e raucedine, ma agisce anche come calmante nell’apparato gastrico. Grazie agli agenti antisettici presenti nella salvia, essa ha effetti positivi nei problemi gengivali. In Sud America viene usata anche come antifungino.

Grazie al suo aroma particolare e intenso, la salvia viene ampiamente utilizzata nei deodoranti per ambienti e negli insetticidi oltre che in cosmetica nei prodotti per capelli e per la cute. E come ultimo utilizzo, questa pianta è anche una bella pianta ornamentale, che tiene lontani i moscerini!