Utilizzare i singoli oli

martedì, 24 novembre 2015

Utilizzare i singoli oli

Al mondo vi sono molte piante ideali per la produzione di oli. Vi è quindi una vasta gamma di fantastici oli da degustazione ed ognuno di essi è delizioso. Ma tutti gli oli sono adatti a qualsiasi tipo di cibo e per qualsiasi preparazione? Rispondiamo a queste domande.

Olio di semi di zucca

Olio di semi di zucca della Stiria è molto apprezzato in cucina grazie al suo caratteristico sapore di nocciola. Tuttavia, ha un punto di fumo basso (cioè la temperatura a cui il grasso alimentare scaldato rilascia sostanze che possono risultare tossiche), che è il motivo per cui non dovrebbe essere usato per le fritture. Le alte temperature possono creare un odore sgradevole ed eliminare i preziosi ingredienti contenuti nell'olio stesso. Per sicurezza, il riscaldamento non deve superare i 120 gradi per non causare perdita di gusto. 

L'olio di semi di zucca viene utilizzato principalmente nei cibi freddi come condimento ma può essere usato anche nella cottura. Ad esempio può essere utilizzato per produrre il pane, quindi nelle cotture al forno. Il suo gusto è nocciolato ed il suo colore verdastro.

Potete trovare ulteriori informazioni sull'olio di semi di zucca anche qui.

Olio d'oliva

Questo olio è usato da tantissimo tempo per la cottura e la frittura soprattutto nei paesi mediterranei. Oli di oliva vergini sono infatti relativamente stabili e possono essere riscaldati fino 180 ° C. Fino a questa temperatura l' olio di oliva vergine non mostra significativi cambiamenti chimici da calore. Tuttavia, per non perdere le sue innumerevoli proprietà, l'olio d'oliva non dovrebbe essere riscaldato. Molti dei suoi aromi e parte delle vitamine contenute in esso possono essere distrutti dal surriscaldamento. I migliori oli extra vergine di oliva possono avere costi elevati.

L'olio d'oliva può essere utilizzato in modo molto versatile. Si usa per condire insalate, verdure crude e per marinare alcuni cibi. Lo si può usare anche su verdure cotte, carne e per friggere il pesce, per la cottura a vapore e gli stufati. L'olio di oliva raffinato può dunque essere utilizzato anche per friggere.

Olio di semi di papavero

È un delizioso olio commestibile ottenuto dalla spremitura a freddo del papavero. Ha un gusto di nocciola intenso ed è perfetto per il condimento di insalate e minestre. L'olio di semi di papavero non dovrebbe essere riscaldato sopra i 170 ° C, quindi è meno adatto per la cottura dei cibi. Attraverso il suo tipico sapore di papavero, bene si abbina a dolci e pasticcini. Nella cucina orientale è utilizzato anche nei cibi salati.

L'olio di papavero è disponibile in tre gusti: olio di semi di papavero grigio che possiede un delicato sapore di papavero, olio di semi di papavero blu con un sapore leggermente nocciolato e olio di papavero bianco.

Olio di colza

Olio di colza è molto versatile in cucina. È utilizzato soprattutto spremuto a freddo, principalmente sulle insalate in quanto il suo sapore di nocciola dona un tocco particolare. Per cibi che richiedono cottura, questo olio non è adatto in quanto non tollera le alte temperature. L'olio di colza possiede solo il 6 per cento di grassi saturi. E' quindi molto sano.

Continuate a leggere la nostra rubrica, la settimana prossima vi proporremo altri oli!