Benvenuti nel mondo del caffè!

martedì, 11 settembre 2018

Benvenuti nel mondo del caffè!

Tutto quello che avresti sempre voluto sapere sul caffè

Tutto è iniziato... per colpa di una capra!

Oggi si presume che le origini del caffè risalgano al IX secolo. La leggenda narra che alcuni pastori di capre etiopi notarono come le loro capre diventassero particolarmente vivaci dopo aver mangiato i frutti rossi di un particolare arbusto. Non ci volle molto perché anche gli stessi pastori assaggiassero questi frutti. Tuttavia, poiché trovarono questi frutti terribili, a causa del loro sapore amaro, li gettarono nel fuoco delusi. Poco dopo si diffuse però nell'aria un profumo meraviglioso. Così i pastori iniziarono a tostare i chicchi di caffè e, infine, ad utilizzarli per prepararne una deliziosa bevanda: il caffè.

Una bevanda che ha fatto il giro del mondo

Dall'Etiopia, il caffè si diffuse dapprima in Medio Oriente. Il caffè, dall'arabo قهوة, qahwa, che significa "bevanda stimolante", godette rapidamente di grande popolarità nella penisola arabica e nell'Asia occidentale.

Nel XVI secolo, finalmente, il caffè iniziò a farsi strada anche in Europa. Contrariamente alla credenza popolare, non fu l'assedio turco di Vienna a essere decisivo per la diffusione del caffè in Europa. Piuttosto, sembra che gli esploratori europei portarono con sé la bevanda dai loro viaggi nei paesi del Medio Oriente.

All'epoca il caffè era un lusso che poteva concedersi principalmente l'aristocrazia o l'alta borghesia. A metà del XVII secolo iniziarono a diffondersi le prime caffetterie in Francia, Italia e Inghilterra. I cittadini meno abbienti spesso ricorrevano ad alternative del caffè, come la cicoria o il malto. Questi "surrogati" del caffè caddero poi in disuso, per molto tempo, ma ora stanno godendo di una rinnovata e crescente popolarità. Il vero caffè rimase per molto tempo un prodotto esclusivo e speciale, che spesso veniva bevuto solo la domenica o in occasioni particolari.

Coltivazione e specie di caffè

In origine la pianta del caffè cresceva esclusivamente in Arabia e in Africa. Per ragioni economiche, francesi e olandesi iniziarono a coltivare le piante di caffè nelle loro colonie d'oltremare. Infine, anche i portoghesi portarono la pianta in Brasile. In Sud America, le piantagioni di caffè si diffusero di pari passo con le colonie europee. Questo è un capitolo particolarmente oscuro e triste nella storia del caffè, perché migliaia di schiavi africani hanno dovuto faticare nelle peggiori condizioni nelle piantagioni caraibiche e latinoamericane.

Esistono diverse specie di caffè, tra queste quelle maggiormente coltivate sono la Arabica e la Robusta, che presentano caratteristiche differenti.

  • Arabica: questa varietà è considerata quella con la qualità più alta. Domina il commercio mondiale con una quota del 60% circa. Poiché cresce principalmente negli altopiani del Brasile, della Colombia e del Kenya, è anche conosciuto come "caffè degli altopiani". Il caffè che ne deriva è piuttosto acido e poco amaro, con un gusto fine e fruttato.

  • Robusta: questo tipo di caffè cresce fino ad un'altitudine di 600 metri ed è più resistente e più produttivo rispetto all'Arabica. Il gusto si caratterizzato da una minore acidità e note amare più forti. I chicchi della varietà Robusta sono quelli che conferiscono al caffè il suo corpo.

Il caffè è oggi uno dei prodotti commerciali più importanti per i Paesi in via di sviluppo. Circa 25 milioni di persone, a livello mondiale, lavorano nella coltivazione, lavorazione e distribuzione del caffè. Il Brasile è il più grande produttore di caffè al mondo, seguito da Vietnam e Colombia. Il caffè proveniente da commercio equo e solidale sta diventando, fortunatamente, sempre più importante. Grazie all'impegno di diverse associazioni e cooperative, si possono garantire prezzi più equi e condizioni di vita migliori ai lavoratori delle piantagioni di caffè e alle loro famiglie.

Alcuni fatti interessanti sul caffè

Lo sapevi che...

... il famoso scrittore francese Honoré de Balzac beveva 50 tazze di caffè al giorno?

... Johann Wolfgang von Goethe ha dato il via agli studi per scoprire la presenza della caffeina nel caffè?

... il re svedese Gustav III eseguì un esperimento per dimostrare che il caffè è mortale? Ma non preoccuparti: la persona che ha bevuto il caffè non solo è sopravvissuta all'esperimento, ma anche lo stesso re!

... Johann Sebastian Bach ha composto una cantata del caffè?

... la parola mocha risale al nome della città portuale yemenita di al-Mukha?

... i fondi di caffè sono un ottimo fertilizzante da giardino grazie al loro alto contenuto di azoto legato organicamente?

... il caffè è particolarmente ricco di antiossidanti?

Sul caffè sono state scritte innumerevoli frasi ed aforismi, più o meno celebri. Vi salutiamo dicendovi semplicemente che... tutto è possibile, dopo il caffè! :)